Segnalazioni

Benvenuti nella sezione dedicata alle segnalazioni conformi al D.lgs.24/2023 di recepimento della direttiva (UE) 2019/1937, cosiddetta disciplina whistleblowing.

In coerenza con le finalità della normativa, volta a far emergere fatti illeciti di diversa natura così da prevenirli e contrastarli, A.T. DUE S.r.l.  (di seguito anche “AT2”), ha adottato uno strumento di inoltro delle segnalazioni rispondente ai requisiti di cui al D.Lgs.24/2023.

La segnalazione può essere effettuata sia utilizzando la piattaforma informatica accessibile tramite il link https://areariservata.mygovernance.it/#!/WB/A.T.DUE, che richiedendo un incontro diretto con il gestore della segnalazione.

AT2, qualunque sia il canale di segnalazione utilizzato, garantisce la riservatezza del Segnalante, della persona coinvolta e della persona comunque menzionata nella Segnalazione, nonché del contenuto della segnalazione; fatti salvi gli obblighi di legge e la tutela dei diritti della Società o delle persone accusate erroneamente e/o in mala fede.

Con riferimento al contenuto della segnalazione e all’ammissibilità della stessa, si invita a leggere preventivamente e con attenzione le istruzioni riportate nella specifica procedura Aprire la Procedura Whistleblowing

La segnalazione deve riferirsi unicamente a inadempimenti della normativa o di procedure interne. Le segnalazioni che abbiano ad oggetto lamentele, richieste personali o, più in generale, circostanze non rilevanti; non saranno considerate ammissibili. A titolo meramente esemplificativo e non esaustivo:

  • non sono ricomprese tra le violazioni che possono essere oggetto di segnalazione le contestazioni, rivendicazioni o richieste legate ad un interesse di carattere personale che attengono esclusivamente ai propri rapporti individuali di lavoro, ovvero inerenti ai propri rapporti di lavoro con le figure gerarchicamente sovraordinate.
  • saranno considerate inammissibili, le segnalazioni anonime e le segnalazioni che presentano un contenuto generico tale da non consentire la comprensione dei fatti, e dove non risultino i dati che costituiscono gli elementi essenziali delle segnalazioni, quali a titolo esemplificativo: (i) le circostanze di tempo e di luogo in cui si è verificato il fatto oggetto della segnalazione; (ii) non vi sia una descrizione dei fatti oggetto della segnalazione, che contenga i dettagli relativi alle notizie circostanziali e, ove presenti, anche le modalità attraverso cui il segnalante è venuto a conoscenza dei fatti; (iii) le generalità o altri elementi che consentano di identificare il soggetto cui attribuire i fatti segnalati.

Le segnalazioni devono essere rese in buona fede, circostanziate e fondate su elementi di fatto precisi e concordanti. Chiunque effettui con dolo o colpa grave segnalazioni che si rilevino successivamente infondate, potrà essere soggetto a sanzioni disciplinari. A tal proposito, in caso di Segnalazioni infondate, fatte in malafede o al solo scopo di danneggiare il denunciato o altri soggetti è prevista una responsabilità civile e disciplinare del segnalante per cui la Società si riserva di agire a difesa dei propri interessi e a tutela dei soggetti lesi.

L’identificazione del segnalante è una condizione necessaria per la corretta applicazione del D.Lgs.24/2023, volto alla tutela dell’identità e quindi, della riservatezza dell’interessato. Le ricordiamo a tal proposito che, prima di effettuare la segnalazione, sarà necessaria la sua identificazione anche al fine di accelerare e facilitare il processo di indagine interna.

La gestione dei Dati Personali è effettuata nel rispetto delle leggi e dei regolamenti applicabili, con particolare riferimento al Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali dell’Unione Europea (“GDPR”) e al D.Lgs.24/2023. L’informativa privacy relativa al trattamento effettuato

.

Copyright - AT2, all rights reserved.

COOKIE POLICY   |   PRIVACY   |   CONTATTI  |   INFORMATIVE |   SEGNALAZIONI